Reebok Womens Cl Lthr Satin Sneaker Fumoso Vulcano / Classic White ABysrLF

B072Q64321
Reebok Womens Cl Lthr Satin Sneaker Fumoso Vulcano / Classic White
  • scarpe
  • tessile
  • importati
  • suola di gomma
  • l'albero misura approssimativamente la parte superiore bassa dall'arco
  • tomaia in raso
  • design low-cut
Reebok Womens Cl Lthr Satin Sneaker Fumoso Vulcano / Classic White Reebok Womens Cl Lthr Satin Sneaker Fumoso Vulcano / Classic White Reebok Womens Cl Lthr Satin Sneaker Fumoso Vulcano / Classic White Reebok Womens Cl Lthr Satin Sneaker Fumoso Vulcano / Classic White Reebok Womens Cl Lthr Satin Sneaker Fumoso Vulcano / Classic White
Ferro Aldo Mens 806380e Stivaletti Allacciati Al Tacco Alto Desert Sandali Neri
Rechtschreibung

Un gruppo di climatologi ed esperti di sostenibilità mettono in guardia i politici: secondo loro si sta avvicinando l' ultima chance  per prendere decisioni epocali. Il tutto è partito da un rapporto uscito lo scorso aprile ( Polo Ralph Lauren Mens Vaughn Laceup Sneaker Carbone Di Legna
si può scaricare il documento, in inglese), steso da alcuni istituti e organizzazioni di ricerca sul clima.

Secondo Christiana Figueres, ex segretario esecutivo dell’ UN Framework Convention on Climate Change  (UNFCCC, la Convenzione quadro dell’Onu sui cambiamento climatici) e altri, è necessario che la politica sulle emissioni sia modificata il più in fretta possibile, prima cioè che i cambiamenti risultino irreversibili. Per questo il gruppo ha lanciato  Mission 2020 , una campagna di collaborazione per tentare di cambiare profondamente alcuni settori della società e rallentare le emissioni di CO2 fino a fermarle, e in tal modo contenere l’aumento della temperatura media del pianeta, l’aumento del livello dei mari e l’acidificazione degli oceani.

Interessante Donna Da Jogging Da Corsa Sneaker Leggero Andare Facilmente A Piedi Casual Comfort Scarpe Da Corsa Luce Del Sole Sera Sul Fiume Di Montagna In Inverno Multi 1
(documento in inglese) abbiamo ancora un “credito di carbonio” di 150-1050 gigatonnellate di CO2, cioè possiamo bruciare ancora quella quantità di combustibili fossili senza che l’aumento di temperatura sia inevitabile (la grande differenza tra i due valori è dovuta ai diversi metodi di calcolo usati dai vari istituti).

E’ stato battezzato Attila il flagello meteorologico che per calare sull’ Italia  con una  gelida aria artica  che nel giro di poche ore  abbatterà le temperature anche di 15°,  inaugurando così la stagione invernale con un mese di anticipo. I meteorologi prevedono anche  tempeste di vento , pioggia su tutto il Paese e neve anche in pianura e nelle grandi città del  Nord  come Milano, Torino e Genova, senza risparmiare il centro Sud. Questa fase dovrebbe cominciare  questo weekend,  per intensificarsi durante l’ultima settimana del mese e protrarsi -così pronosticano le previsioni- fino al 20 dicembre.

L’alta pressione subtropicale  comincerà a retrocedere verso la Spagna, soppiantata dall’arrivo della bassa pressione dal Nord Europa. Nel frattempo lo spostamento dell’alta pressione verso l’Atlantico e l’Islanda aprirà un corridoio che lascerà campo libero all’ aria fredda polare  che calerà sull’Europa, accompagnata da  venti  molto forti che potrebbero raggiungere i  100 km/h.

Il maltempo, secondo il sito Meteo.it, comincerà a peggiorare a partire  dal Nordest e dal Friuli Venezia Giulia , con piogge e forte maltempo, che poi si estenderà su Veneto e Lombardia. Venti di tempesta soffieranno su Mar Ligure, Tirreno e mare di Sardegna, con piogge abbondanti oltre che sul Triveneto anche in Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Umbria, Campania e Calabria ionica.

Da  domenica  il vortice comincerà ad abbandonare il Nord per spostarsi al Sud, dove le temperature subiranno un drastico calo. Le temperature al Nord rimarranno basse, con minime sottozero su quasi tutte le città, fino a -20° sulle Alpi e freddo anche al centro

Siti del gruppo RCS

Corporate

Links utili